LA CROSS EXAMINATION DE PERUGIA

LA GIUSTIZIA PENALE PERUGINA
RASSOMIGLIA SEMPRE PIU’ AL SERVIZIO DELLA GESENU
DI SPAZZAMENTO ( degli emarginati dal partito ).

NON PIU’ UNA PARVENZA DI DIRITTO UNIVERSITARIO.

avvoc4370029756532391936_n


IL CROLLO DEL PARTITO POI
HA ACCELERATO LA TENDENZA

E LA COMMISTIONE NELLE SEDI ISTITUZIONALI CONFERMA IL DEGRADO.

Bozza_Perry_Mason

DALLA SCUOLA ANGLOSASSONE CERCANO DI APPRENDERE LA TECNICA DI PERRY MASON Cosicché l’audizione dei testi in esame e controesame è una fase fondamentale del processo, un vero e proprio “strumento difensivo”.
Il confronto dialettico delle parti, infatti, contribuisce a trarre dalla fonte di prova non solo tutti i momenti di conoscenza, ma anche ogni dato utile a riflettere la genuinità e l’attendibilità della stessa fonte, nonché a far avere a disposizione le migliori coordinate possibili per individuare il punto di confluenza tra verità processuale e verità storica.

IMG_20180508_105748

A PERUGIA PERO’
CRISTO CONTINUA A MORI’ DAL FREDDO

Lettera ai giudici , di don Lorenzo Milani
http://www.ildialogo.org/donmilani/letteragiudici.htm

Dovevo ben insegnare come il cittadino reagisce all’ingiustizia. Come ha libertà di parola e di stampa. Come il cristiano reagisce anche al sacerdote e perfino al vescovo che erra. Come ognuno deve sentirsi responsabile di tutto.

La tragedia del vostro mestiere di giudici è che sapete di dover giudicare con leggi che ancora non son tutte giuste.
Son vivi in Italia dei magistrati che in passato han dovuto perfino sentenziare condanne a morte. Se tutti oggi inorridiamo a questo pensiero dobbiamo ringraziare quei maestri che ci aiutarono a progredire, insegnandoci a criticare la legge che allora vigeva.

In quanto alla loro vita di giovani sovrani domani, non posso dire ai miei ragazzi che l’unico modo d’amare la legge è d’obbedirla.

Posso solo dir loro che essi dovranno tenere in tale onore le leggi degli uomini da osservarle quando sono giuste (cioè quando sono la forza del debole).
Quando invece vedranno che non sono giuste (cioè quando sanzionano il sopruso del forte) essi dovranno battersi perché siano cambiate.

18301773_426873234360138_3543734250943586983_n

A Norimberga e a Gerusalemme son stati condannati uomini che avevano obbedito. L’umanità intera consente che essi non dovevano obbedire, pèrché c’è una legge che gli uomini non hanno forse ancora ben scritta nei loro codici, ma che è scritta nel loro cuore. Una gran Parte dell’umanità la chiama legge di Dio, l’altra parte la chiama legge della Coscienza. Quelli che non credono né nell’una né nell’altra non sono che un’infima minoranza malata.
Sono i cultori dell’obbedienza cieca.

crossex

Avere il coraggio di dire ai giovaní che essi sono tutti sovrani, per cui l’obbedienza non è ormai più una virtù, ma la più subdola delle tentazioni, che non credano di potersene far scudo né davanti agli uomini né davanti a Dio, che bisogna che si sentano ognuno l’unico responsabile di tutto.

A questo patto l’umanità potrà dire di aver avuto in questo secolo un progresso morale parallelo e proporzionale al suo progresso tecnico.

L’ALIAS DI GIANUGO VALLI
ACCUSATO DI INTERRUZIONE DI PUBBLICO SERVIZIO
AL CENTRO PER L’IMPIEGO

IERI ALTRI 7 MESI DI CONDANNA

IL RESTO MANCIA

 

Annunci